Sezione Palestre

Palestre e Istruttori.

IL BAR E IL RISTORANTE NELL’ ASD (associazione sportiva dilettantistica)

Bar_insegna

 

Le associazioni sportive possono gestire i cosiddetti

“bar circolistici” la cui peculiarità risiede nell’attività di

somministrazione di alimenti e bevande a beneficio esclusivo

dei propri soci.

L’attività di somministrazione e bevande, normalmente

considerata di natura commerciale, è considerata non

soggetta a tassazione sia diretta che indiretta qualora sia

realizzata da associazioni affiliate ad un Ente le cui finalità

assistenziali siano riconosciute dal Ministero dell’lnterno,

e purché l’attività si configuri

come complementare rispetto a quelle di natura sportiva,

ricreativa, culturale che connotano le finalità istituzionali del

sodalizio.

 

Le associazioni possono anche decidere di svolgere attività

di ristorazione ma si tratterà sempre e comunque di attività

commerciale, soggetta pertanto all’ordinaria tassazione,

anche se svolta nei confronti dei propri associati. Si ricorda

che l’attività di ristorazione comporta – a differenza

dell’attività di bar – il mutamento delle caratteristiche

organolettiche dei prodotti. Esemplificando il concetto, si

può affermare che riscaldare un prodotto precotto non si

configura come ristorazione ma come somministrazione di

alimenti e bevande, mentre cucinare un piatto di pasta si

configura come attività di ristorazione.

 

FONTE: WWW.UISP.IT  GUIDA PRATICA

Cosa pensi di questo articolo? Commenta e condividi!

Scrivi una recensione

Devi Registrarti per scrivere una recensione.

Potrebbe interessarti anche…

STUDIO GRAFICO ETICHETTATI.it